Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

5mulini

Cinque Mulini, la storia continua. Registrata negli annali anche questa edizione numero 82, uno spettacolo andato in scena tra i campi e i mulini di San Vittore Olona (Mi) in una bella domenica di sole e vento oggi 26 gennaio 2014. Una bella invasione festosa e multicolore di crossisti di ogni età, anche se va registrato un notevole calo nella partecipazione rispetto all'edizione dello scorso anno, quando la regina di tutti i cross fu inserita per la prima volta nel circuito Cross per Tutti. Oggi si sono registrate 1762 presenze nelle 22 gare in programma, contro le circa 2500 dello scorso anno, quando il cross ospitò anche il Campionato italiano dei Vigili del Fuoco e il Campionato regionale master. Molte assenze tra le società milanesi, forse frutto di troppi calcoli per la classifica finale del circuito. Fosse davvero così, potrebbe configurarsi il reato di vilipendio delle istituzioni perché, lo ricordiamo, la Cinque Mulini è la regina del cross.

Numeri a parte, "il cross più bello del mondo" ha dimostrato di avere ancora tanto fascino e di saper entusiasmare chiunque lo corra. Con le gare master che hanno aperto le danze sui prati, belle prove nelle due categorie maschili. Nei SM50 e oltre Paolo Donati (Onda Verde) stacca il superfavorito Franco Togni (Runners Bergamo), qui vincitore lo scorso anno, con Massimo Martelli (AtleticralS2) a chiudere il podio. Tra i più giovani SM35-45 (282 all'arrivo) vince il campione italiano in carica di cross Valerio Brignone (Cambiasso Risso Genova), davanti ad Alberto Fochi (Amatori Atl. Casorate) e a Daniele Pagani (Azzurra Garbagnate). In campo femminile, la gara unica SF35 e oltre è stata vinta da Elena Begnis (Miotti Arcisate), davanti a Paola Felletti (Road Runners Millano) e Daniela Gilardi (SEV Valmadrera).

Le gare giovanili sono le più affollate. La prova Ragazze è vinta per distacco da Alice Narciso (Atl. Erba), seconda Susanna Marsigliani (Atl. Muggiò) e terza Debora Bono (Riccardi Milano). Tra i Ragazzi (142 all'arrivo) la gara si risolve con una serratissima volata a tre che vede prevalere i due trentini Senetayhu Masè (GS Valsugana) e Simone Gramola (Atl.Rotaliana) sul nostro Matteo Santoni (5 Cerchi Seregno). Piccole star crescono a San Vittore Olona, con le gare Cadette/i che hanno offerto il meglio del panorama italiano. Al femminile, assente la bergamasca Marta Zenoni, vince la trentina figlia d'arte Nadia Battocletti (Atl. Val di Non), già prima al Cross della Vallagarina, davanti alla veneta Francesca Crestani (Atl. Marostica) e alla comasca Francesca Annoni (Atl. Guanzate). Per la prima milanese bisogna scorrere la classifica fino al 6^ posto di Martina Castrovinci (Atl. Punto It) con la compagna di squadra Chiara Manzoli 8^. Nella gara Cadetti vince il veneto Edoardo Moresco (Atl. Marostica) davanti alla coppia comasca formata da Matteo Salvioni (Atl. Rovellasca) e Leonardo Vanini (Atl. Centro Lario). Milanesi ai piedi del podio con il 4^ posto di Federico Castrovinci (Atl. Punto It) e il 5^ Giulio Palummieri (Pol. Bienate Magnago). 

Nella gara delle Allieve show solitario per l'astro nascente la veronese Francesca Tommasi (Insieme New Foods Verona), già vincitrice all'Epifania del Campaccio, con il podio tutto veneto completato da Elisa Cherubini (Atl. Vighenzi Padenghe) e da Valentina Marchi (Insieme New Foods Verona). Sarebbe stato bello vedere una sfida con Nicole Reina ma lo scricciolo di Novate Milanese è fermo ai box (in via di recupero) per un problema al ginocchio e potrebbe saltare tutta la stagione invernale. Ci saranno altre occasioni in pista. Prima delle milanesi (13 in gara su 29) Elena Morgillo (Azzurra Garbagnate) al 9^ posto. Tra gli Allievi assolo del "cannibale" comasco Samuele Nava (Atl. Erba), cento metri davanti ad Alessio Sepe (Libertas Orvieto) e a Andrea Uccellari (La Fratellanza Modena). L'onore di Milano è sulle spalle del monzese Matteo Schiavone (Atl. Monza), sesto, davanti al "padrone di casa" Yassine Fatmi (US San Vittore Olona) e a Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia).

Gli Junior machili partono in quattro gatti (25) ma buoni e sotto il traguardo arriva primo Said Ettaqy (Atl. Virtus Lucca) che precede Umberto Contran (Atl. Piemonte) e Mohamed Ouhda (Pol. Alta Val Seriana), quarto è Omar Guerniche (CS San Rocchino). Per scovare il primo milanese dei tre in gara arriviamo al 15^ posto di Emanuele Chiavegatti (Geas Atletica). Le Junior (in 14) corrono insieme alle assolute ma la classifica di categoria dice prima la sarda Alice Rita Cocco (Cus Sassari) davanti a Maria Cristina Roscalla (Cus Pro Patria Milano) e alla bellunese Laura Maraga (GS Quantin).

Assoluti e Promesse, vincono ovviamente tutti stranieri con il trio keniano maschile Paul Tanui, Alex Kibet e Thomas Lokomwa (primo italiano, come da pronostico, Michele Fontana) e la terna "mondiale" femminile composta dalla keniana Faith Chepngetich Kipyegon, l’inglese Gemma Steel e l'americana Jennyfer Simpsoncon Valeria Roffino ancora 4^ come l'anno scorso. Tra le Promesse femminili (8) vanno sul podio le milanesi Roberta Vignati (US Sangiorgese) e Melania Croce (US San Vittore Olona), dietro la vincitrice Kipyegon.

Tanta passione e agonismo nelle prove dei più piccoli, dove tra gli Esordienti A troviamo vecchie conoscenze e nomi nuovi sul gradino più alto del podio: Valentina Germani (AtleticralS2), Alessandro Manzoli (Atl. Punto It), Valentina Di Noia (Atl. Muggiò) e Davide Locatelli (Atl. Punto It).

Tutti i risultati sul sito del servizio di cronometraggio ufficiale TDS

 

 

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 225 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

April 2020
Mo Tu We Th Fr Sa Su
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3