Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

PadernoCross x Tutti Roberto Mandelli 1090Bisognava andare a Paderno Dugnano per trovare la prima vera campestre dell'anno, quella con la pioggia, il fango e il freddo. Così, dopo la neve del 2015, ecco stavolta il fango a rendere memorabile per gli atleti una gara vera, pesante e appassionante al punto giusto, come solo il cross sa essere. Vittorie senior per i favoriti Andrea Soffientini ed Elisa Cova, mentre le gare Cadetti/e, che assegnavano il titolo lombardo, hanno salutato i nuovi campioni regionali Alain Cavagna ed Elisa Duccoli. Per l'Euroatletica 2002 la soddisfazione di aver organizzato e ospitato 1411 atleti all'arrivo (per non dire dei ritirati).

Nella gara maschile Assoluti si ripropone la sfida degli Andrea, ovvero Soffientini (Azzurra Garbagnate) e Bellandi (Atletica Cinisello - PM). Fango e salite ci mettono del loro e alla fine prevale agevolmente Andrea Soffientini che allunga con grande regolarità. Chiude il podio Simone Villanova (Atletica Cento Torri Pavia) mentre il primo Master è ancora una volta Fabrizio Rosson (Atletica Cinisello – SM35), quinto al traguardo. Nella prova Allievi – Junior sono più bravi gli under 18 che monopolizzano il podio con Filippo Dallù (US Sangiorgese) primo a tagliare il traguardo come già aveva fatto a Cesano Maderno. Il primo junior è Tommaso D’Annunzio (CUS Pro Patria Milano), 5° all’arrivo.

In questa gara era racchiusa anche la prova unica femminile. Nome di prestigio quello che ha tagliato per primo il traguardo di Paderno, ovvero Elisa Cova (CUS Pro Patria Milano), campionessa regionale uscente di cross, tricolore nella staffetta di cross 2014 e già bronzo italiano nei 3000 siepi. “Oggi volevo correre una gara corta e mi è piaciuto molto qui a Paderno – ha detto Elisa – A me piace il fango e la pioggia, il percorso era impegnativo ma comunque corribile. Sono molto soddisfatta della mia prova”. Dietro la Cova il vuoto, colmato dall’indomita Simona Baracetti (Road Runners Club Milano – SM45), prima Master, e dalla campionessa europea master di cross Elena Fustella (Atletica Lecco – SF55). Prima Allieva al traguardo (sesta) è nuovamente Bianca Seregni (CUS Pro Patria Milano), che infila la sua terza vittoria. Più staccate la prima junior, Marta Villa (Euroatletica 2002), e la prima Promessa Maria Rita Ruzza (Team-A Lombardia).

 

Gare giovanili particolarmente affollate e ben combattute, subito dopo il “festoso circo” delle gare Esordienti. Le prove erano valide per il Trofeo Lombardia, il Trofeo Volpi e come Campionato Regionale Individuale Cadetti/e, nonché come selezione per la selezione lombarda per i Campionati Italiani. Gara vera e maschia tra i Cadetti, su un percorso ormai affondato nel fango. Prevale lo specialista della corsa in montagna Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana) che lascia a debita distanza Samuele Siena (Sesto 76 Lisanza) e Simone Gobbi (Robur Barbarano). Nella gara Cadette sfida a due tra Elisa Duccoli (Free-Zone) e Susanna Marsigliani (Atletica Muggiò) ma è la bresciana Duccoli a prevalere su tutte. Chiude il podio Francesca Gianola (Atletica Premana).

Nei 1000 metri della gara Ragazzi "salta" il favorito Sylvain De Col e vince nuovamente Jacopo Albanese (Team Brianza Lissone), al suo terzo successo nel circuito. Dietro si piazzano Mattia Campi (Rovellasca) e Andrea Vollaro (Atletica Bresso). Nella gara femminile la più brava nel fango è la lecchese Laura Renna (Polisportiva Mandello), davanti a Chiara Begnis (Atletica Valle Brembana) e a Milena Masolini (GP Valchiavenna).

La gara di apertura del programma, riservata ai Master over 50, ha regalato l’ennesima sfida tra Massimo Martelli (Road Runners Club Milano – SM50) e Marcello Rosa (Libertas Sesto – SM50). Stavolta però non c’è storia e Martelli “suona” a dovere Rosa rifilandogli una trentina di secondi. Terzo posto per Giovanni Pistis (Road Runners Club Milano – SM50). Si allunga la striscia vincente dei migliori Master, ancora imbattuti: Simona Baracetti (SF45), Elena Fustella (SF55), Martino Palmieri (Euroatletica 2002 – SM50), Fernando Rocca (PBM Bovisio – SM75) e Remo Andreolli (Atletica Cinisello – SM80).

Classifiche per società - Nella classifica degli Assoluti (53 società) sempre al comando i brianzoli del Team-A Lombardia che sale a 1223 punti ma da dietro si rifà sotto l’Atletica Virtus Senago che sale al secondo posto con 1005. Scende in terza posizione il CUS Pro Patria Milano con 825.

La classifica Giovanile (104 società) vede un nuovo allungo dell’Euroatletica 2002 di Paderno Dugnano, che sale a quota 2419. Aumenta ancora il vantaggio sull’Athletic Club Villasanta (1934) quasi raggiunta dall’Atletica Monza (1915).

Tra i Master (116 società) sembra che stia per finire il regno dei Road Runners Club Milano. Il gruppo di Isolano Motta colleziona 14612 punti ma l’Euroatletica 2002 è ormai alle sue calcagna con 14360. Chi l’avrebbe mai detto? Stabile al terzo posto l’Atletica Virtus Senago con 10899.

 

Prossima gara domenica 14 febbraio a Seveso (MB)

 

Risultati completi su TDS-Livehttp://www.tds-live.com/ns/index.jsp?pageType=1&id=7609

Foto di Roberto Mandelli su Podisti.net

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 292 visitatori e nessun utente online