Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

giulia rivaDi corsa a far le valige perché c'è da volare alle Bahamas. E' arrivata davvero all'improvviso, dopo una fitta serie di contatti tra domenica e lunedì, la prima, grande convocazione in nazionale Assoluta per Giulia Riva (nella foto a destra), 23 anni, la milanesissima velocista di Muggiò nata nell'Atletica Muggiò e cresciuta fino ai massimi livelli nella Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana. Sabato e domenica a Nassau si correrà la seconda edizione delle Iaaf World Relays e Giulia è stata chiamata a dar man forte a una acciaccata staffetta 4x100. Delle 5 convocate iniziali, Martina Giovanetti e Martina Amidei hanno dato forfait per problemi fisici nelle ultime ore. Giulia sabato scorso, 25 aprile, ha corso a Modena il primo 100 metri dell'anno stampando subito il nuovo primato personale con un convincente 11.64, lei che lo scorso anno è cresciuta nei 200 metri fino a 23.98, mentre questo inverno al coperto ha corso forte nei 60 metri (7.58) e nei 200 (24.08). Forse un posticino per la staffetta si sarebbe dovuto trovare fin da subito, ma ora quel che conta è esserci.

La conferma è arrivata solo nella serata di ieri, mentre oggi anche la Federazione nazionale ha confermato la sua presenza, insieme a quella di Ilenia Draisci, in partenza con Giulia per sostituire le due infortunate. Domani mattina trasferimento a Roma e poi  in volo verso la Florida con gli altri accompagnatori federali per ricongiungersi alla nazionale prima del trasferimento ai Caraibi. Grande la soddisfazione nel team di Giulia che è seguita da Marco La Rosa e si allena tra il campo XXV Aprile di Milano e la pista di Assago. Complimenti a coach La Rosa, bravo a far emergere con costanzae gradualità il talento della velocista, ormai pronta a spiccare il grande salto. «E' stata una grande sorpresa, non avevo proprio pensato a questa convocazione» ha raccontato Giulia mentre prepara la valigia, quella del lungo viaggio «Le altre atlete sono partite già da qualche settimana, non ho mai pensato questa cosa». Che succederà a Nassau per la studentessa di Comunicazione Interculturale dell'Università Bicocca di Milano? Ci sarà posto per Giulia per una frazione da titolare nella staffetta? Il cronometro è dalla sua parte, un rettilineo potrebbe essere il terreno di caccia ideale per una velocista con le caratteristiche della Riva.

Per ora limitiamoci a un grande in bocca al lupo e a fare il tifo per lei. Milano torna in nazionale!

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY