Stampa
Visite: 2762

giulia riva pechinoDopo una settimana di attesa, finalmente arriva il momento di scendere in pista a Pechino anche per l’atletica milanese. Dopo il bergamasco in maglia Riccardi Jamel Chatbi impegnato nei 3000 siepi della prima giornata, passando per la squalifica nella 20 km di marcia di Eleonora Giorgi di questa mattinata, domani tocca a Giulia Riva (Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, nella foto a destra e sotto) riportare nel consesso mondiale l‘atletica milanese.

Sabato 29 agosto, ore 6.00 della mattina, 1° delle due batterie della 4x100 femminile. Ai Campionati Mondiali di Pechino l’atleta di Muggiò (MB) allenata da Marco La Rosa, che si divide tra il campo di Assago e la pista del XXV Aprile di Milano, ritorna in pista con la staffetta che l’ha già vista protagonista quest’anno nelle World Relays di Nassau e del Campionato Europeo per Nazioni di Cheboksary.

Al momento non è dato sapere l’esatta formazione della staffetta, ma le voci da Pechino danno la nostra Riva fortemente candidata per la prima frazione della staffetta (le altre candidate sono Anna Bongiorni, Gloria Hooper, Martina Giovanetti, Jessica Paoletta). Se così fosse, sarà lei a partire e a salutare nella telecamera da una buona 4° corsia, opposta a Nigeria, Cina, Gran Bretagna, Giamaica, Russia, Canada e Polonia. Avversarie sulla carta insuperabili, passano le prime tre più i due migliori tempi, ma nella 4x100 niente è già scritto. Eventuale finale sempre sabato alle 14.45 ora italiana.

Giulia Riva ha 23 anni, studia Mediazione Interculturale alla Bicocca di Milano (anche la lingua cinese), e in soli due anni di allenamenti con coach La Rosa (prima era seguita da Laura Monzani) è stata capace di passare da 24.46 a 23.30 sui 200 e da 12.14 a 11.58 sui 100.

DAVI.VIGA.

giulia riva pechino2