Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Rapp_2 rapp_cortenova

E' un giorno tristissimo per l'atletica milanese e non solo. Questa notte, nella sua casa di Giussano (MB), si è spento Sergio Pozzoli (72 anni), stimato tecnico, apprezzato dirigente e autentico pilastro e motore dell'atletica meneghina e lombarda. Attivo fino all'ultimo nello sport, da un paio di anni si era progressivamente ritirato dalle piste per problemi cardiaci, cuore che lo ha tradito cogliendolo nel sonno.

Sergio Pozzoli era stato anima dell'Atletica Vis Nova Giussano fin dal 1969, anno di fondazione della società. Ha cresciuto generazioni di atleti, lui tecnico devoto soprattutto alle lunghe distanze e agli ostacoli. Proprio da lì sono arrivate le soddisfazioni maggiori con Anna Molteni e Maria Grazia Sala, atlete di caratura nazionale, ma ha potuto gioire anche per i due ori Europei vinti lo scorso luglio dallo junior Vladimir Aceti nei 400 metri e nella 4x400. Aceti è cresciuto sotto la guida di Maria Grazia Sala e Alessandro Simonelli, ex atleti di Pozzoli diventati validissimi tecnici.

Sergio Pozzoli è stato consigliere del nostro Comitato Provinciale, memorabile speaker di gara, membro del settore tecnico regionale. "Era un vero intellettuale dell'atletica: sapeva 4 lingue, conosceva l'atletica a livello mondiale come pochi se ne possono trovare" lo ricorda il presidente della Vis Nova Roberto Sironi. "In lui di speciale c'era soprattuto l'aspetto umano. Per lui prima veniva la formazione dei ragazzi, della loro persona, e solo dopo i risultati. Ancora oggi è questa l'impostazione della nostra società". Il Comitato Regionale aveva in serbo un premio speciale per lui alla prossima Festa dell'Atletica Lombarda di sabato 16 dicembre, ma non c'è stato tempo.

Affranta è Maria Grazia Sala, che è stata al suo fianco ancor di più nel periodo della malattia. "L'ultima volta l'ho visto giovedì sera. Andava tutto abbastanza bene, non me lo aspettavo in questo momento". Sabato 25 novembre Sergio aveva partecipato alla cena sociale della società, impensabile un tracollo così improvviso. "Lui è stato più di un allenatore, ci ha insegnato a essere forti e a dare il meglio di se stessi, in tutti gli ambiti". Parola di chi arrivò a correre i 400 hs in 59.25 alla fine degli anni '80. 

Il presidente provinciale Paolo Galimberti e tutto il Consiglio si unisce al dolore unanime per la scomparsa di Sergio Pozzoli. Al momento non è possibile conoscere la data delle esequie. Ne daremo notizia non appena sarà stabilita.

AGGIORNAMENTO - Domenica 10 dicembre sarà aperta la camera ardente presso l'abitazione di Sergio Pozzoli a Giussano (via Pontida 8).

Lunedì 11 dicembre dalle 15.30 alle 16.30 si svolgerà un saluto laico presso il Campo Sportivo "Borgonovo" di Giussano (largo Donatori di Sangue).

DAVI.VIGA. 

sergio pozzoli aceti

Sergio Pozzoli (al centro) con le medaglie Europee vinte da Vladimir Aceti (a dx) e Alessandro Simonelli (a sx)

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 14.00 alle 18.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 164 visitatori e nessun utente online