Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Rapp_2 rapp_cortenova

lavinia lacatus sfilataLa moda va di marcia a Milano, e viceversa. Resta il fatto che ieri, lunedì 19 giugno, tra gli eventi di Milano Moda Uomo, AALTO ha fatto sfilare insieme modelle e marciatrici per la sua collezione Primavera Estate 2019. Un'idea innovativa del direttore creativo Tuomas Merikoski  che  ha colpito e sorpreso gli addetti ai lavori presenti in via Savona, dove in passerella per 4 minuti e mezzo si sono visti passare abiti in tacco e punta.

Oltre alle 13 modelle hanno sfilato la campionessa italiana junior Andrada Lavinia Lacatus (PBM Bovisio, nella foto), le azzurre Nicole Colombi e Lidia Barcella (Bracco Atletica), l'ex nazionale Federica Curiazi, Martina Ansaldi, Laura Pirola, Camilla Sala e alcune atlete dell'Atletica Saletti e dell'Atletica Bergamo. Un team che ha interpretato ottimamente lo spirito della collezione chiamata "999", il numero degli angeli (opposto al diabolico 666), un omaggio all'energia delle donne.

Sfilata riuscita che ha richiesto però un gran lavoro da parte degli addetti ai lavori e non. "Ci è voluto un mese per mettere insieme la squadra" ha spiegato Pietro Pastorini, il guru della marcia, che ha ricevuto il mandato da Maurizio Damilano, contattato direttamente dalla casa d'abbigliamento. Non è stato facile trovare un gruppo che corrispondesse ai parametri fisici delle modelle (l'altezza in primis), e che fosse disponibile lunedì pomeriggio a Milano. Con l'intervento di Renato Cortinovis il gruppo si è completato.

Fatto il team, è venuto poi il momento di imparare a marciare. Accantonata l'idea iniziale del creativo di avere 26 marciatrici, è toccato alle modelle prendere confidenza con il tacco e punta. L'insegnante è stata Federica Curiazzi, a suo agio con l'inglese e con la didattica, che nella vita fa a scuola e in pista. Il premio per lei? Uscire per prima sulla "runway". "Si sono raccomandate che restassimo serie e guardassimo avanti -  ha spiegato - Io mi sono ritrovata per prima in passerella ed è uscito uno sguardo un po' così" ride l'ex azzurra degli Europei di Zurigo.

Emozioni e imbarazzi a parte, resta la positività di un evento del genere. "Mi ha fatto molto piacere perché si è parlato di marcia in una sfilata di moda" ha sentenziato coach Pastorini. 

Le foto della sfilata

Le foto della sfilata 2

Il video della sfilata

DAVI.VIGA.

(ha collaborato Mirco Costoncelli)

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 14.00 alle 18.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 135 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

September 2018
Mo Tu We Th Fr Sa Su
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30