Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Rapp_2 rapp_cortenova

Mercoledì 27 giugno il calendario agonistico provinciale si congeda, per questa ptima parte, con la Mini Notturna di Milano, una riunione per il settore giovanile e assoluto che chiuderà anche i giochi dei trofei Time Attack e  5000 in pista.

Impossibile non sottolineare subito una clamorosa coincidenza storica. Le gare di domani sera, tra le quali sono previsti anche gli 800 metri, si correranno esattamente nel giorno e nell'orario di quando 45 anni fa, nel 1973, su quelle stessa pista Marcello Fiasconaro realizzava l'allora primato del mondo (ma ancora primato italiano) degli 800 metri con 1:43.7. (VIDEO)

Ciò detto per dovere di cronaca, il trofeo Time Attack, alla sua 5° prova, vedrà impegnati gli atleti del mezzofondo sulla distanza degli 800 metri. In gara ci sarà Filippo Zenna (Team-A Lombardia), già vincitore delle precedenti due prove sugli 800 metri. Stavolta se la vedrà con Davide Marelli (Bernatese), forte di un 1:53.28, e con Rachid Es Skidri (1:56.06), Pietro Capra (1:59.53) e l'allievo Alessandro Felici (1:59.61).

Nella gara femminile, un gruppo agguerrito di allieve guidato dall'argento tricolore Barbara Garini (Geas) forte di 2:13.89. Proveranno a impensierirla Gabriella Martelli (2:19.55) e il bronzo tricolore dei 1500 Vittoria Spini. Da seguire la sempiterna Mara Cerini, classe 1971 ma ancora capace di 2:23, e Claudia Renda, vincitrice dell'ultima prova sui 1500.

Il trofeo velocità affronterà i 100 metri. Guidano gli accrediti gli atleti di casa dell'Atletica Meneghina. Al femminile torna in pista la vincitrice di gara 1 (Bresso) Arianna De Masi, che nel corso della stagione è scesa fino a 11.84 conquistando il sesto posto nella finale tricolore junior. L'avversaria più diretta sarà Denise Rega (Team-A Lombardia), vincitrice dell'ultima prova sui 200 metri. Al maschile è Riccardo Martinini l'uomo da battere, già terzo in gara 1 e oggi forte di un 11.32. Attenzione all'allievo Michele Vanoncini (Sporting Club Alzano) che si presenta con 11.37.

La gara dei 5000 metri vedrà una ventina di atleti impegnati. Al femminile torna in pista la vincitrice della gara di Brugherio, Marta Gariglio (Unione Giovane Biella), mentre al maschile guidano il plotone Alessandro Rocca e Giordano Montanari (Daini Carate), gli unici accreditati di un tempo intorno ai 16 minuti.

Gare giovanili

Poche gare ma di qualità per Cadetti/e. Gli 80 metri femminili rivedono in pista la comasca Giorgia Elli (Rovellasca), in caccia del minimo che le sfugge per 3 centesimi. A spronarla ci sarà la pavese Monica Barbieri, accreditata di 10.1 manuale. Nella gara maschile curiosità per Mattia Arnaboldi (Atl. Cesano), in netta crescita con 9.45, opposto al bergamasco Stefano Boroni (9.49). 

Ottimo 300 piani con il pavese Stefano Allegretti, Boroni ed Emanuele Mazzali (CBA Cinisello), tutti capaci di correre in meno di 38 secondi. Al femminile nuova sfida tra Serena Mariani (Studentesca San Donato) e Charlotte Sana (Geas), atlete da 42 secondi.

Gare da finale nazionale nei 1000 metri. Al maschile super sfida tra i comaschi Giorgio Pozzi e Mattia Campi, entrambi capci di 2:40 e detentori della 3° e 4° prestazione italiana dell'anno. Lì vicino ci saranno anche il bresciano Francesco Pernici, Michele Galvani (Daini) e Roberto Colombo (Atl. Cesano). Nella serie femminile ci saranno invece la 4°, la 6° e la 10° d'Italia. Gran sfida al limite dei 3 minuti per la comasca Sofia Bonanomi, vincitrice del Trofeo Pratizzoli, Susanna Dossi (Atl. Cernusco), la numero uno sui 2000 metri (6:38) e la anglo-pavese Breanna Selley. Attenzione anche alla comasca Milena Masolini e alle milanesi Aurora Piaser (PBM) e Simona Rossi (Geas).

Inizio gare ore 20.00 (80 metri. Cadette)

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY