Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

Campaccio 2019 arrivo Cadette

Aggiornamento 27/10: gli organizzatori del Campaccio precisano che eventuali spostamenti di data non stanno esattamente come presentati sul quotidiano La Prealpina. Come spiegato in un ampio comunicato sulla pagina Facebook dell'evento, valutazioni sono in corso e "La finestra temporale per un’edizione invernale si collocherebbe a marzo 2021, ma ribadiamo che sono in corso verifiche - anche nel rispetto di altre manifestazioni sportive - e che seguiranno notizie ufficiali". Verosimilmente, anche per la Cinque Mulini potrebbero aprirsi nuovi scenari in calendario che però non arriverebbero al novembre 2021. Continueremo a seguire da vicino la vicenda dei nostri due più amati cross.


Il momento non è certo quello ideale per lo sport, reduce da un stagione semi azzerata dall'emergenza Covid e schiacciato da una pandemia ancora in piena attività che ha costretto i governanti a imporre un nuovo stop. 

L'atletica non se l'è passata malissimo, almeno quella di alto livello, che almeno ha potuto celebrare i suoi campionati nazionali. Ora però si ritorna nella nebbia, e non solo perché è giunto ormai l'autunno.

E' questo il tempo della programmazione invernale, quella delle corse campestri. Se il calendario provinciale non ha ancora preso una qualche forma, non se la passano meglio neppure i grandi cross internazionali.

Parliamo di due leggende della corsa tra i prati, che Milano ha la fortuna di ospitare: il Campaccio e la Cinque Mulini. Un aggiornamento su come stia andando l'organizzazione delle due gare ci arriva oggi dalle pagine de La Prealpina, il quotidiano varesino che copre anche i comuni dell'Alto Milanese.

Il collega Matteo Floccari ha fatto il punto su cosa bolle in pentola per la 64° edizione del Campaccio di San Giorgio su Legnano e l'89° della Cinque Mulini di San Vittore Olona.

Entrambe le gare avrebbero già una data stabilita per l'edizione 2021: il tradizionale 6 gennaio per il Campaccio e il 31 gennaio per i Mulini. Sarà possibile rispettare questo calendario?

Marcello Magnani, direttore tecnico del Campaccio, ammette di non essere in grado al momento di prendere una decisione. Una soluzione percorribile potrebbe essere quella di spostare la gara al mese di novembre, a fine anno, sperando che nel frattempo la situazione sanitaria migliori. Un'ulteriore scelta potrebbe essere quella di ridurre l'evento solamente alla gara dei professionisti.

Questa prospettiva potrebbe essere sposata anche dai vicini di San Vittore Olona, rimandando a novembre e con gare solo per gli assoluti. Il presidente di San Vittore Olona Giuseppe Gallo Stampino non ha escluso l'ipotesi. Per la Cinque Mulini l'urgenza è ancor più forte, visto che la storica gara non si è mai fermata dalla sua prima edizione, neppure in tempo di guerra. Potrebbe mai farsi sconfiggere da un virus?

DAVI.VIGA.

SEGUICI SU: Instagram @atletica_milano | Facebook www.facebook.com/fidalmilano | Twitter @fidalmilano 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY