Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

city-trail

Martedì 19 settembre si è tenuta nelle sale di MiCo con una platea al completo la conferenza stampa di presentazione della SALOMON CITY TRAIL™ Milano. A moderare relatori e ospiti c'erano Gianni MauriSilvio Omodeo, che ha illustrato nel dettaglio concept, percorso, protagonisti e iniziative che il 21 settembre renderanno Milano una delle città del circuito CITY TRAIL™, allo stesso tempo protagonista e scenario di questa competizione. Intanto subito una grande notizia: le iscrizioni sono praticamente sold-out avendo raggiunto praticamente oggi l’obiettivo iniziale di 1000 partecipanti. In via eccezionale il Comitato Organizzatore terrà comunque aperte ancora le iscrizioni fino al numero massimo ed inderogabile di 1300 persone. A queste vanno aggiunte già 200 squadre della Relay (800 partecipanti) ma anche in questo caso si è ormai certi che verrà raggiunto nelle prossime ore il traguardo massimo preventivato di 250 team. Dunque laSALOMON CITY TRAIL™ Milano vedrà al via oltre 2000 persone a cui andranno comunque aggiunte le migliaia di partecipanti della Innovation Running da 6,5 non competitiva.

 

La vera rivoluzione della SALOMON CITY TRAIL™ è il percorso, che si snoda per le zone significative della città mostrando aspetti inediti e inattesi dei luoghi più emblematici di Milano, ma anche una parte ancora poco conosciuta della metropoli che cambia in vista dell'Expo2015. Sullo schermo scorrono le immagini dei punti più importanti della corsa, anche per l'aspetto tecnico, luoghi dove non corre nessuno, magari perchè nuovi e poco conosciuti, come il Cono del Portello, salita/discesa che darà una scorcio suggestivo sugli atleti in gara. Oppure luoghi aperti allo sport ma non alla corsa, come l'Ippodromo e San Siro, quest ultimo con l'impegnativa salita sul torrione. E' l'alternanza natura e città, verde e cemento a caratterizzare la SALOMON CITY TRAIL™ , si passa su Corso Sempione ma in mezzo agli alberi, si percorre il Montestella fino in cima e si gode di una prospettiva di Milano inedita, si arriva all'Arena ma in mezzo al prato. Ci sono tutti gli ingradienti per renderla un evento indimenticabile.

 

A prendere la parola dopo aver ammirato le belle immagini di Milano è Chiara Bisconti, Assessore allo Sport del Comune di Milano, che evidenzia come il capoluogo lombardo stia diventando protagonista del running, sia dal punto di vista agonistico per numero e qualità di competizioni, sia per gli amatori, con un numero sempre maggiore di praticanti, un nuovo pubblico che corre e si diverte. Per Emilio Morabito, Country Manager di Amersports, in rappresentanza del brand che ha inventato il concetto di CITY TRAIL™. Salomon ha scelto Milano per la  sua abbondanza di praticanti, che si dividono tra strada e montagna, il terreno giusto per far sviluppare e crescere questo nuovo concetto di running.

 

Per parlare degli aspetti più tecnici del percorso è intervenuto forse l'ospite più illustre di tutto il parterre, quell'indimenticato e amato Gianni Poli, vincitore della Maratona di New York nel 1986, 4 volte primatista italiano e primo azzurro a correre in meno di 2h10.  l'atleta che ha nel suo palmares la vittoria alla maratona di New York. E’ testimonial della SALOMON CITY TRAIL™ e parteciperà il 21 settembre a questa festa di sport. Poli ha evidenziato la qualità di alcune parti del percorso, che lui conosce bene e ha già affrontato, come il Montestella, e nel dare il suo in bocca al lupo ai partecipanti ricorda come correre sia bello ovunque, ma correre nella novità lo sia ancora di più.

 

Dopo aver ampiamente parlato della gara in linea occhi puntati sulla staffetta non competitiva: le prime due frazioni sono di 8,5 km mentre le restanti di 6,5 km, quattro tracciati dalla lunghezza ma anche dalla difficoltà differente. E' stata data grande importanza alla posizione dei punti di cambio, al Centro XXV Aprile e Piazza Castello, rendendoli raggiungibili con i mezzi pubblici ma soprattutto particolarmente comodi per gli atleti, con la possibilità di usufruire a brevissima distanza di docce e spogliatoi.

 

La Innovation Running Relay partecipa al programma di charity fondato sul dono. A questo proposito hanno preso la parola Massimo Molla, dell'Avis Milano e Andrea Ardizzone, di Assintel, organizzazione che riunisce imprese del comparto IT. Con il progetto B2Blood dal 2009 l'impegno è di sensibilizzare le associate sul tema della donazione e creare per i dipendenti occasioni di dono, in sinergia con Avis. In aiuto di B2Blood anche il Trofeo Corrimi, non competitiva di 6,5 km tra l'Arena e il Parco Sempione.

 

Mentre tutti saranno impegnati a correre per le strade di Milano, Fidal provinciale ha organizzato per i ragazzi più giovani (fino a 13 anni) una mattinata di gare e attività atletiche nella pista dell'Arena, con i consigli e sotto la direzione di alcuni tecnici federali. Anche per i piccoli atleti ci sarà la meritata sacca premio finale. Iscrizione gratuita sul sito della manifestazione City Trail

 

 

ha collaborato Cesare Monetti

 

city-trail2

 

 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 82 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

October 2020
Mo Tu We Th Fr Sa Su
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1