Debutto per un centinaio di atleti, quelli che sabato 19 ottobre 2019 hanno dato vita al 1° "Memorial Pozzoli", corso a Giussano (MB) in ricordo del grande allenatore e dirigente dell'Atletica Vis Nova Giussano, scomparso nel dicembre di due anni fa. La gara vede inaugurare l'albo d'oro con il marocchino Youssef Sbaai (Team Marathon ssd - 29:00) e la torinese Martina Merlo (Aeronautica - 32:53), azzurra di cross e siepi.

Partecipazione in linea con le attese degli organizzatori, ma caratterizzata da un elevato livello tecnico degli atleti presenti.
La 10k (circa 9,8 km) parte alle 16.30 sotto un raggio di sole, con la pioggia scomparsa poco prima del via della staffetta mista riservata alle categorie giovanili (8 squadre di Vis Nova Giussano, Atletica Cernusco e La Fenice). Tre i giri in programma, tutti con passaggio all'interno della pista del centro sportivo "Stefano Borgonovo", resa celebre dallo spot con Filippo Tortu.
Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) si incarica di guidare il gruppo nel giro di pista, poi è l'atleta di casa Riccardo Mugnosso (DK Runners Milano) a mettere in fila indiana tutti i migliori. 
Al primo giro, nel gruppo di testa ci sono Sebastiano Parolini (Alpinistico Vertovese), Sbaai, Abdelatif Elaloiani (Vigro Ligornetto - CH), l'ex campione ucraino Vasyl Matviychuk (GS Gabbi) e Marco Giudici (Sport Project VCO).
Al secondo passaggio dietro a Mugnosso sono rimasti solo Sbaai e Matviychuk, ma l'ucraino accusa un problema alla coscia, mentre il marocchino dà un primo affondo proprio all'uscita dallo stadio. 
Nell'ultimo giro Sbaai strattona Mugnosso con cambi da 2'50 al chilometro, ed è la tattica giusta. Il brianzolo alza bandiera bianca, Sbaai entra in pista con 13 secondi di vantaggio su Mugnosso, mentre Matviychuk stringe i denti per tenere la terza piazza. Sul podio finiscono anche Elaloianni, Giudici e Soffientini.
Il marocchino Youssef Sbaai, che vive a Torino e ha 39 anni, è in ripresa dopo un'operazione all'ernia che l'ha bloccato nelle ultime due stagioni. Ha ricominciato a correre da maggio, lui che vale 2:13 in maratona e 1:05 nella mezza.
Gara piuttosto vivace anche al femminile, con la presenza di numerose atlete militari. 
Nel corso del primo giro forza l'andatura (un po' troppo, per sua stessa ammissione post gara) la varesina Silvia Oggioni (Pro Sesto), sempre alla ricerca della miglior forma, quella che nel 2016 le fece vincere i 5000 ai Giochi del Mediterraneo under 23.
Alle sue spalle si incolonnano la campionessa italiana di cross 2018 Martina Merlo (Aeronautica), la promettente junior delle siepi Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure), Chiara Spagnoli (Atletica Brescia 1950), Christine Santi (Esercito) e l'altra atleta di casa Sara Galimberti (Bracco Atletica).
A metà gara è però la Merlo a passare al comando, con la Oggioni che prova a restare in scia. I distacchi però vanno via via aumentando. La Merlo di presenta così solitaria sul traguardo, la varesina paga 16 secondi, ma dietro si fa il vuoto.
La Cavalli soffre molto nel finale e chiude stremata a 1:14, davanti alla Santi, la Galimberti e la Spagnoli.
Una piccola iniezione di fiducia per la siepista azzurra, pronta già a dimenticare la brutta stagione 2019. Ora si è trasferita a Modena (come Ludovica Cavalli) dove, seguita dall'ex azzurro di maratona Liberato Pellecchia, condivide molti lavori con il gruppo di fondiste del professor Lucio Gigliotti.
Fotoalbum delle gare a cura di Alex Aceti sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/pg/FidalMilano/photos/?tab=album&album_id=1408865225929069
memorial pozzoli2019

 

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

3Atletika

FOTOGALLERY

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

 

Fidal Comitato Provinciale Milano

Viale Repubblica Cisalpina, 1
Arena Civica “G. Brera
20154 MILANO
Tel. 02.33605803, Fax.02.34535111
Mail cp.milano@fidal.it

P.IVA 01384571004
C.F. 05289680588

Usiamo i cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.