Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Rapp_2 rapp_cortenova

La giornata di gare di domenica 6 maggio a Bovisio Masciago (MB), dopo la mattinata dedicata ai Campionati Provinciali Ragazzi/e, è proseguita nel pomeriggio con la 3° prova del Gran Premio Fidal Milano per le categorie Cadetti/e. Ancora oltre 500 atleti gara impegnati in pista e sulle pedane, con una netta prevalenza delle atlete (310).

Foto di copertina dedicata a Marta Amani, Valentina Germani, Giacomo Simonini ed Edoardo Stronati. Marta Amani (US Sangiorgese) mette in mostra tutto il suo talento (mamma ex nazionale dei 400 metri) vincendo prima gli 80 metri in 10.34 (-1.4), a pari merito con Elisa De Dantis (Atl. Concorezzo) che si aggiudicava la prima serie; poi nel salto in lungo atterrava a 5.41 (-0.7), nuovo pb che la inserisce tra le migliori d'Italia al momento. Chiaramente il salto vale il minimo di partecipazione agli Italiani di categoria. Alle sue spalle segna 5 metri tondi Matilda Appiani (Atl. Concorezzo).

La triatleta Valentina Germani (CUS Pro Patria Milano), già protagonista nei cross (13° agli Italiani di Gubbio), domina la gara dei 2000 metri stampando un clamoroso 6:43.52, minimo per gli Italiani e seconda prestazione nazionale al momento. Il tutto al primo anno di categoria. Molto brava alle sue spalle la coetanea Miriam Scerra (PBM Bovisio) che segna 6:56.36.

Giacomo Simonini (Athl. Villasanta) nei 2000 metri (ben 26 partecipant in due serie) abbatte il muro dei 6 minuti correndo in 5:58.60, al momento miglior prestazione italiana sulla distanza. Alle sue spalle si migliora Saliou Ndiaye (5 Cerchi Seregno) con 6:03.20, ma nella seconda serie è ancor più bravo Daniele Frezzato (Atletica Cinisello), che al primo anno di categoria porta il pb a un notevole 6:02.65, corso tutto in solitaria.

Edoardo Stronati (Scuola Sportiva Atletica Punto It), come aveva già fatto vedere l'anno scorso da Ragazzo, trova la gara buona per issare il suo personale nel salto in alto. L'atleta seguito da Daniela Frasani si migliora da 1.80 fino a un ottimo 1.92 (alla seconda prova), miglior prestazione italiana al momento per la categoria. Solo l'ostacolista - multiplista Andrea Caiani (Athl. Villasanta) lo segue fino a 1.82. 

Gli 80 maschili vedono nuovamente la sfida tra Mattia Antonietti (Azzurra Garbagnate) e il bergamasco Samuele Rignanese (Atl. Curno). Vince ancora Antonietti che porta il pb a 9.51 (-0.1), terzo è Mattia Arnaboldi (Atl. Cesano) con 9.69. Nei 300 maschili podio da "meno 39" con Andrea Fagnani (Atletica Punto It) primo in 38.38 davanti ad Alessandro Malvezzi (Riccardi) con 38.71 ed Emanuele Mazzali (CBA Cinisello) con 38.77. Più appassionante la prova femminile, con tempi a sorpresa in ogni serie. Alla fine la vittoria va alla favorita Rebecca Biadati (Atl. Cernusco) con 42.33, davanti ad Arianna Bellani (Atl. Albiate) con 42.98 e Ilenia Savogin (US Sangiorgese) con 43.03.

In pedana era in programma il lancio del peso. Con la palla da 4 kg si comporta bene Jacopo Bianchettin (Pol. Carugate) che arriva fino a 12.53, lasciandosi Matteo Perricone (Atletica Punto It - 11.98) e Marco Leonardi (Studentesca San Donato - 11.02) alle sue spalle. La gara Cadette vede invece ancora una volta Cristina Fava (CUS Pro Patria Milano) davanti a tutte con 10.73, seguita da Chiara Monina (Atl. Concorezzo) con 10.10 e Chiara Benedettini (CUS Pro Patria Milano) con 9.02.

bovisio cadetti2000mt 2018

Il podio dei 2000 metri Cadetti

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY