Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Rapp_2 rapp_cortenova

fidalmilano collagetitoli JP2018Agropoli, terra di sole splendente per l'atletica milanese. La cittadina salernitana ha ospitato, da venerdì 1 a domenica 3 giugno 2018, i Campionati Italiani Junior/Promesse, rassegna che ha portato nel bilancio milanese un totale di 34 medaglie, di cui ben 15 d'oro. Vittorie e piazzamenti in tutte le categorie, a cui hanno contribuito anche gl atleti arruolati nei gruppi sportivi.

La categoria più vincente è risultata quella della Promesse femminili. Per le under 23 un bottino di 16 medaglie, la metà della spedizione milanese. A loro anche il primato dei successi, addirittura 7.

Le campionesse d'Italia 2018 sono state Sofia Bonicalza (Pro Sesto) nei 200 con 23.60, Virginia Troiani (CUS Pro Patria Milano) nei 400 con 54.23, la gemella Serena Troiani (CUS Pro Patria) negli 800 con 2:09.75, Alessia Beretta (Atl. Vedano) nel salto triplo con 12.96, Linda Olivieri (Atletica Monza) nei 400 hs con 57.71, Lidia Barcella (Bracco) nella marcia (47:46.47), la 4x400 del CUS Pro Patria con le gemelle Troiani (Alexandra, Serena e Virginia) e Ludovica Alessio in 3:41.10. 

D'argento sono state le prestazioni di Nicla Mosetti (Bracco) nei 100hs con 13.32 e di Micol Majori (Pro Sesto) nei 3000 siepi con 10.56.28. Al terzo posto si sono piazzate: Micol Majori (Pro Sesto), che è salita sulpodio anche nei 1500 (4:27.10), Annalisa Spadotto Scott (Bracco) nei 200 (24.09), Nicole Reina (CUS Pro Patria) nei 5000 (16:38.50), Alessia Beneduce (Bracco) nel martello con 57.64, Gaia Ticozzi (Pro Sesto) nel giavellotto (44.21), Sabrina Urbano (Bracco) nel triplo (12.54), la 4x100 Bracco (47.18).

Quattro vittorie per le ragazze Junior. I successi sono arrivati da Lavinia Lacatus (PBM Bovisio) nella marcia con 49.48.43, dalla 4x400 della Bracco (Francesca Aquilino, Laura Pellicoro, Valeria Paccagnella, Letizia Tiso) in 3:48.70, e dalla finanziera Sydney Giampietro (Fiamme Gialle), che ha fatto doppietta con peso (15.32) e disco (44.99).

Al secondo posto si sono piazzate Valeria Paccagnella (Bracco) nei 400 hs con 60"69, Camilla Crivellaro (CUS Pro Patria) nella marcia (51:55.61) e la grande sorpresa della 4x100 della Atletica Vis Nova Giussano (Alice Galimberti, Lucrezia Citterio, Beatrice Citterio, Sara Limonta) con 48.25. Due i bronzi di categoria, arrivati dal salto in alto con Bianca Garibaldi Devoto (CUS Pro Patria) con 1.74, e dagli 800 metri di Faith Gambo (NA Fanfulla Lodigiana), grande sorpresa con 2:11.71.

Quattro medaglie per i ragazzi Junior. Le due vittorie arrivano dalle staffette, con la 4x100 della Pro Sesto (Matteo Rivolta, Klaudio Gjetja, Stefano Tanzilli, Mattia Donola) in 42.15 e la 4x400 della Riccardi (Lorenzo Celiento, Alessandro Sibilio, Simone Di Nunno, Andrea Romani) in uno strepitoso 3:14.37. Secondo posto per Klaudio Gjetja nei 400 con 47.78, terzo posto di Alessandro Sibilio nei 400 hs in 52.90.

Due vittorie anche tra gli uomini Promesse. Conferme per i re della velocità targati Riccardi Milano. Wanderson Polanco resta il campione italiano dei 100 con 10.42 (+1.5), mentre Simone Tanzilli vince il suo terzo titolo nei 200 metri con 20.87. Nessun argento ma due terzi posti: Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) nei 200 con il nuovo pb di 21.06, Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto) negli 800 con 1:51.60.

Nella foto, il collage realizzato con le foto pubblicate dall'account Instagram di Fidal Milano: @atletica_milano Seguitelo!

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY