Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

E' ancora Milano, una volta di più la vincitrice del Trofeo dei Laghi. Nella 28° edizione della sfida tra rappresentative provinciali, oggi domenica 29 settembre tornata dopo 19 anni nella sua sede naturale del Campo Coni di Como. Nella manifestazione organizzata con passione ed entusiasmo dal Comitato provinciale di Como Lecco, la formazione del Fiduciario tecnico Alessandro Staglianò ha ancora una volta ribadito il suo dominio su tutti gli altri comitati provinciali lombardi, con i fuori regione dei Piemonte Nord Est (che comprende Vercelli, Novara e Verbania).

Dominio senza se e senza ma, che stando alle statistiche sarebbe il 22° successo nella storia della manifestazione, conquistato con 50 punti finali (classifica al minor punteggio) contro gli 89 di Brescia e Bergamo, finiti a pari punti ma separati solo dalla differenza dei piazzamenti: 3 vittorie per entrambi ma 4 argenti per Brescia contro i 3 degli orobici.

trofeo laghi2019 MilanoCampione

Le "furie rosse" milanesi hanno invece fatto incetta di successi, con 8 vittorie stavolta perlopiù maschili: ben 6. Uomo copertina è stato il velocista Mattia Arnaboldi (Atletica Cesano). Il campione regionale degli 80 metri si è confermato il miglior jet lombardo, vincendo a suon di primato personale in 9.19 (+0.9) la gara individuale, trascinando al successo la 4x100 insieme a Gabriele Erba, Shiron Liyana Guruge ed Edoardo Paba (45.06) e aggiudicandosi il premio per la migliore prestazione tecnica maschile (956 pt).

Doppio applauso sulle pedane per Francesco Inzoli (Centro Schuster) nel lungo e Carlo Trinchera Lotto (Studentesca San Donato) nel peso. Per entrambi vittoria e primato personale demolito: Inzoli da 5.89 a 6.31, Trinchera Lotto da 14.62 a 15.36 (5° misura italiana dell'anno).

Gli altri successi di giornata sono arrivati da Riccardo Abruzzo (PBM Bovisio) nell'alto con 1.84, Niccolò Folco (CBA Cinisello Balsamo) nel giavellotto con 40.29, Marta Amani (CUS Pro Patria Milano) nei 300 metri (40.52) e Marta Piantanida (Pol. Bienate Magnago) nel disco (34.60).

Sul secondo gradino del podio sono saliti Federico Spertini (Riccardi) nei 300 (37.83), Chiara Santambrogio (5 Cerchi Seregno) nel triplo (11.06) ed Elisa Muraro (Geas) nell'alto (1.55).

Più numerosi i terzi posti, con Luca Grossier (Athl. Villasanta) nei 300 (38.04), Leonardo Selmani (Pol. Bienate Magnago) nel lancio del peso (13.81 pb), Elisa De Dantis (Atl. Concorezzo) negli 80 metri (10.57), Andrea Hapau (Atletica Punto It) negli 80 hs (12.27), Cristina Fava (CUS Pro Patria Milano) nel lancio del peso (10.28), Leila Lombardi (SOI Inveruno) nel lancio del disco (28.39).

Venendo alle altre gare, miglior prestazione femminile per la bergamasca Chiara Minotti, capace di vincere gli 80 hs in 11.93 (-0.4) (1023 pt). Per la Minotti successo inconsueto maturato in terza serie, lontana dalla sfida tra Zanichelli e Hapau corsa nella prima. Volata senza avversarie e pb sfiorato di 3 centesimi. Copione in fotocopia per il bergamasco Luca Manzoni nei 100 hs, primo in terza serie con 13.85 (-0.4). Anche per gli 80 metri femminili vale il gioco delle serie e del vento. Nella serie dei migliori tempi, la numero uno d'Italia Ludovica Galuppi (Varese) prevale sulla milanese De Santis in 10.30 (-1.0), ma in terza serie si invola solitaria la bergamasca Makissia Bamba (argento nei 300 tricolori lo scorso anno) che chiude vincente in 10.21 (+0.4). Anche dopo 28 edizioni, il Trofeo dei Laghi non finisce di sorprendere.

Sulla nostra pagina Facebook è disponibile l'album fotografico delle gare a cura di Orazio Vezzosi: http://bit.ly/TrofeoLaghi2019

Classifica Trofeo dei Laghi 2019

1- Milano 50 pt
2- Brescia 89
3- Bergamo 89
4- Varese 90,5
5- Como-Lecco 111
6- Piemonte Est 165,5
7- Cremona 218,5
8- Sondrio 238
9- Pavia 240

DAVI.VIGA. 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY