Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

cadetti forli2019

Se tre è il numero perfetto, allora l'atletica milanese se ne torna da Forlì con un gran bel voto. La due giorni in Emilia Romagna (sabato 5 e domenica 6 ottobre) dei Campionati Italiani individuali e per Regioni Cadetti/e ha visto gli atleti milanesi, questa volta con la maglia della Lombardia, conquistare ben tre successi, accompagnati da un argento e cinque bronzi. Altri otto sono stati gli under 16 che hanno trovato un piazzamento tra i primi otto. Insomma, una dimostrazione di salute e qualità atletica che premia il gran lavoro che i tecnici milanesi portano avanti tutti i giorni sulle piste (foto Fidal/Grana).

Andando in ordine di tempo, il primo successo ha portato la firma di Marta Amouhin Amani (CUS Pro Patria Milano), che partiva da favorita nel salto in lungo. Veniva dall'argento dello scorso anno, così l'atleta allenata da Fiorella Colombo ha voluto saldare i conti con i campionati. Avesse oprato per i 300 metri, il risultato non sarebbe cambiato. Così la polivalente figlia d'arte (la madre Marina Favaro è stata azzurra dei 400 metri) ha chiuso la gara al 4° salto con 5,80, non lontana dal suo 5,95 che quest'anno l'ha inserita al 4° posto nelle liste all time di categoria.

Altro oro atteso e confermato è arrivato da Miriam Scerra (PBM Bovisio), che partiva con i favori del pronostico nei 2000 metri. L'atleta di Michele Castaldo ha guidato il gruppo fin dai primi passi, sgranando il plotone giro dopo giro ben pungolata dalle avversarie. In finale di stagione è arrivato così anche il suo pb, migliorato di 4 secondi con 6:28.15.

Si apre e si chiude con l'oro. Nella tarda mattinata di domenica, il giavellotto di Daniele Cighetti (NA Fanfulla Lodigiana) è decollato fino a quota 61,41: un progresso di oltre 4 metri che lo piazza all'ottavo posto delle liste all time.

L'argento della spedizione arriva da Mattia Arnaboldi (Atletica Cesano). Il brianzolo è ottimo secondo negli 80 metri con 9.14, dopo che in batteria aveva già portato il pb a un notevole 9.10. Per l'atleta di Luca Braghetto c'è stata anche una seconda medaglia, questa volta di bronzo,conquistata con la staffetta 4x100 lombarda.

Tra i terzi posti, sorprese positive e negative. Nel disco va a medaglia Stefano Marmonti (SOI Inveruno) con 36,47, nell'asta Giulia Gelmotto si issa fino a 3.30 per salire sul gradino più basso del podio. Qualche rammarico (ma non troppi) per due capolista che non sono riusciti a confermarsi. Nei 300 hs, Daniel Okoluku (CBA Cinisello Balsamo), progredisce sia in batteria (40.25) che in finale (40.11), ma non basta perché davanti corrono incredibilmente in meno di 40 secondi. Nell'alto Edoardo Stronati (Scuola Sportiva Atletica Punto It) fa i conti con le variabili della gara e i progressi degli avversari. Lui si ferma a 1.92, la vittoria arriva a quota 1.99.

Quattro quarti posti arrivano dalle pedane. Andrea Caselotti (Atletica Punto It) nel giavellotto (53.68), Marta Piantanida (Pol. Bienate Magnago) nel disco (32.70), poi ci sono i bei progressi di Riccardo Abruzzo (PBM Bovisio) nell'alto (1.89) e di Carlo Trinchera Lotto (Studentesca San Donato) nel peso (15.66).

In sesta posizione, a suon di primato personale, si sono classificati Francesco Inzoli (Centro Schuster) nel lungo (6.45) e Sofia Cereda (Riccardi) nel triplo (11.44).

Settimo posto per Chiara Santambrogio (5 Cerchi Seregno) nel triplo (11.40 pb), ottava piazza per Maddalena Scansetti (PBM Bovisio) nell'alto (1.57).

Gli altri piazzamenti milanesi 

Asta: 10° Tommaso Franzè (PAR Canegrate) 3.50.

Martello: 14° Matteo Perricone (Atletica Punto It) 44.23.

Marcia 5000 m: 17° Pietro Bozzolan (Atl. Concorezzo) 26:53.57.

Esathlon: 17° Gabriele Erba (Atletica Punto It) 3289 pt. 

80 hs: 10° Andrea Hapau (Atletica Punto It) 12.39.

Marcia 3000 m: 11° Anna Tettamanti (CUS Pro Patria Milano) 16:23.49

300 m: 18° Federico Spertini (Riccardi) 38.38

1000 metri: 14° Daniele Frezzato (Atl. Cinisello) 2:43.06 

1200 siepi: 17° Giovanni Coletta (Atl. Cinisello) 3:33.85 

Asta: 11° Lorenzo Busana (Atletica Punto It) 3.40

Triplo: 16° Matteo Brambilla (Athl. Villasanta) 12.53 

80 mt: 16° Elisa De Santis (Atl. Concorezzo) 10.58  

300 mt: 18° Alice Brambilla (Atl. Concorezzo) 43.33 / 26° Carlotta Viganò (Atletica Punto It) 44.91 

1000: 20° Valentina Pepe (Atl. Bresso) 3:15.15

2000: 21° Eleonora Gennaro (Studentesca San Donato) 7:00.20 / 25° Simona Rossi (Geas Atletica) 7:13.53

300 hs: 14° Alessia Zeli (Atletica Punto It) 49.02 (b.48.16)

alto: 10° Elisa Muraro (Geas Atletica) 1.57

triplo: 16° Annachiara Girardi (Atl. Gessate) 10.52

peso: 16° Cristina Fava (CUS Pro Patria Milano) 10.10

martello: 15° Chiara Tomaino (CUS Pro Patria Milano) 32.82

giavellotto: 10° Alessia Formenti (Atl. Gessate) 35.08 – 17° Chiara Cioccolanti (Milano Atletica) 31.73

DAVI.VIGA.

 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY