Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Stampa
Visite: 472

indoor cad 60hMInsieme alle corse campestri, domenica 8 dicembre si è chiusa anche la stagione lombarda indoor. In assenza di una vera pista coperta (in Lombardia manca da una ventina d'anni) i Campionati Regionali Cadetti/e si sono svolti "a puntate", ospitati nei rettilinei di Bergamo e Alzano Lombardo. Prime gare domenica 24 novembre, conclusione ieri pomeriggio.

Si conferma ancora in piena forma l'atletica milanese. Per la prima volta i campionati si sono corsi a fine stagione: gli atleti hanno ormai anagraficamente un anno in più, e non sono quindi mancati tanti miglioramenti nelle prestazioni. Il medagliere meneghino parla di 7 ori sui 12 disponibili, una percentuale davvero alta. A questi vanno aggiunti 4 secondi e 5 terzi posti. Il totale fa 16 medaglie su 36 disponibili: poco meno della metà.

Nei 60 metri successo e miglioramento per l'argento italiano degli 80 metri Mattia Arnaboldi (Atletica Cesano), che si conferma il più veloce della Lombardia con 7.13, migliorandosi di 8 centesimi. Terzo posto per Riccardo Ruscelli (Atletica Bresso) con 7.41.Terzo titolo della stagione per Daniel Okoluku (CBA Cinisello - foto), dominatore degli ostacoli. Per lui il miglioramento è di ben 25 centesimi per vincere i 60 hs con 8.13. Terzo posto per Francesco Inzoli (Centro Schuster) con 8.56. Per Inzoli è la seconda medaglia dei campionati. Domenica 24 novembre si era infatti laureato Campione regionale nel salto in lungo con il nuovo primato di 6.50. In quell'occasione, terza piazza per Gabriele Angelo Erba (Scuola Sportiva Atl. Punto It) con 5.85.

Dalle pedane sono arrivate altre 4 vittorie. Doppio oro-argento nel salto in alto. Riccardo Abruzzo (PBM Bovisio) vince agevolmente con 1.85 (nuovo pb indoor) davanti a Luca Brambilla (Atletica Cernusco) con 1.77. Le sue compagne di allenamento Elisa Muraro (Geas) e Maddalena Scansetti (PBM Bovisio) occupano i primi due gradini del podio rispettivamente con 1.59 e 1.57.

Uno-due anche nell'asta maschile, con la vittoria di Lorenzo Busana (Atletica Punto It) che "decolla" fino a quota 3.85, per un miglioramento di ben 45 cm. Alle sue spalle il compagno di squadra Matteo Perricone con 2.90. L'ultima vittoria è arrivata nell'ultimo salto di Chiara Santambrogio (5 Cerchi Seregno), che ha impiegato non poco per ristabilire le gerarchie regionali del salto triplo: 11.23 sono bastati per confermarsi la migliore della stagione anche al coperto.

I 60 hs femminili hanno visto andare a podio Celeste Polzonetti (Atletica Desio) 2° con 9.47 e Mia Cortana (CBA Cinisello) 3° con 9.52. Nel salto con l'asta femminile, Arianna Fraglica (Atletica Monza) ha tenuto alto il nome della scuola monzese chiudendo al 3° posto con 2.30.

DAVI.VIGA.