Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

Palaindoor anconaDopo il piatto magro della scorsa edizione (1 oro e 1 argento), pronto riscatto degli under 18 milanesi, che ai Campionati Italiani Indoor Allievi/e di Ancona mettono nel forziere ben 8 medaglie con la bellezza di 4 vittorie. Davvero un grande risultato, a cui si aggiunge lo scudetto femminile conquistato dalla Bracco Atletica, prima nella classifica per società

L'atleta più attesa della spedizione meneghina, Marta Amani (CUS Pro Patria Milano), tra sabato 15 e domenica 16 febbraio riesce addirittura a mettersi al collo ben due medaglie d'oro. La figlia d'arte (mamma Marina Favaro ex 400ista azzurra) allenata da Fiorella Colombo vince prima il salto in lungo con un incredibile 6,23, che è la terza prestazione all time, ma strepitoso ancor di più perché ottenuto al primo anno di categoria. Galvanizzata da quel salto, Marta ha saputo replicare il giorno dopo nei 200 metri, vincendo la gara al fotofinish con il nuovo primato personale di 25.15.

Grandi emozioni anche nel salto in alto allieve. Il podio è tutto assegnato a 1.70, e nel computo dei errori a festeggiare maggiormente è Federica Stella (Pro Sesto) che vince la gara. La monzese allenata da Paolo Pozzi sale nuovamente su un podio tricolore dopo il bronzo cadette, ma questo ha tutto un altro spessore. Applausi anche per la multiplista Arianna Galbiati (Team-A Lombardia), che conquista il terzo posto dopo il bronzo nel pentathlon.

Anche stavolta fa stutto di testa sua, ma questa è la volta buona. Nicole Coppa (Bracco Atletica) vince i 1500 metri con la solita (per lei) gara di testa, comandata dal primo all'ultimo metro. Stavolta però non ci sono avversarie in grado di superarla, così può esultare al traguardo con il nuovo primato di 4:40.82.

Grandi progressi in pedana nell'alto e nel lungo. Andrea Cesana (Atletica US Vedano) si arrampica fino a 2.07 per conquistare un ottimo secondo posto nell'alto, mentre Lorenzo Cagliero (Atletica Riccardi Milano) si migliora di 38 cm per mettersi al collo il bronzo nel salto in lungo (6.98).

Bene nella staffetta 4x1 giro la Bracco Atletica (Mariani, Rinaldi, De Capitani, Temporin), che dopo il consueto carosello di squalifiche e cambi errati si piazza al secondo posto con 1:44.19.

Per l'atletica milanese ci sono anche gli ottimi piazzamenti di Matilda Appiani (Team-A Lombardia) e Sofia Cereda, rispettivamente quarte nei 60 hs (8.79 pb) e nel triplo (11.74 pb). In quinta posizione concludono Edoardo Stronati (Pro Sesto) nell'alto (2.01 pb), Breanna Selley (Bracco) negli 800 (2:18.23) e Gaia Morselli (Bracco) nel triplo (11.63). Sesta piazza infine per Susanna Dossi (Pro Sesto) nei 1500 con 4:51.43.

Foto: Muti/Fidal

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 53 visitatori e nessun utente online