Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

dandio bakaryPrima giornata di gare ai Campionati Regionali Assoluti (più Promesse e Junior) a Mantova. Una giornata particolarmente calda, come si addice a un pomeriggio di fine agosto di questa strana stagione "covidica", ricca però di prestazioni tecniche significative e di grandi soddisfazioni per l'atletica milanese, protagonista in ogni gara: a fine giornata saranno 10 i titoli regionali assoluti.

Uomini.

Si corre veloce nei 100 metri, dove il trevigiano in maglia Atletica Riccardi Marco Martini segna in finale un grande 10.61 (+1.8), togliendo ben 11 centesimi al suo fresco primato di Savona. Tommaso Baresi (CUS Pro Patria Milano) vince il titolo juniores con 11.05 (+0.5). Nei 400 vince senza rivali Bakary Pozzi Dandio (CUS Pro Patria Milano, foto a fianco). Il senegalese in attesa di cittadinanza italiana corre ancora sotto i 48 (47.96), staccando Mattia Cella (49.32) e Francesco Gagantini (50.12), entrambi Pro Sesto. Gargantini è il campione degli junior. Nei 110 hs il bronzo va a Lorenzo Paganini (Pro Sesto) con 15.18, mentre tra gli juniores c'è la doppietta della Fanfulla Lodigiana con Edoardo Gnocchi (15.83) e Matteo Econdi (15.91).

In pedana, bene nell'asta Federico Biancoli (Atletica Ricardi) che sale a 4.60 per la vittoria, mentre nel lungo finisce terzo Giulio Panara (Pro Sesto) con 6.68. Nel lancio del disco, successo per Andrea Fassina (Team-A Lombardia) con 43.91 davanti a Ivano Verbi (CUS Pro Patria Milano) con 42.98. La 4x100 della Pro Sesto Atletica (Minoli, Monolo, Zappa, Rolfi), unica in gara, chiude in 42.58.

Donne.

Le due gare di velocità parlano entrambe milanese. L'ex azzurrina Arianna De Masi (Atl. Meneghina) vince i 100 metri in 12.06 (+1.5) davanti a Simona Giuffrè (US Sangiorgese) in 12.26. Nei 400 cresce ancora Ilaria Burattin (CUS Pro Patria Milano). La designer 26enne allenata dal fratello Massimo, lima il personale di tre anni fa correndo in 54.21. Nei 1500 metri fa tutto da sola Micol Majori (Pro Sesto), che onora la memoria del suo allenatore Vincenzo Leggieri vincendo in 4:25.33. Dietro arriva la compagna di squadra Alice Narciso, che in 4:32.66 vince tra le junior.

La sangiorgese Roberta Vignati, battente canotta bresciana Free Zone, fa l'impresa di giornata demolendo il personale di 20 secondi (vecchio di 6 anni) con 10:33.99. A 27 anni è pronta per una seconda giovinezza sotto la guida di Tito Tiberti. Al secondo posto c'è la salernitana della Pro Sesto Erica Sorrentino (10:57.70). 

Molto bene in pedana Danielle Madam (Bracco Atletica, foto sotto) che ha vinto il peso con 13.25, mentre terza e prima junior è stata Gaia N'diaye (CUS Pro Patria Milano) con 12.36. Il salto triplo va a Camilla Grandi (Pro Sesto) con 12.33, terza è Alessandra Prina (Bracco) con 12.18. Nel lancio del martello Marta Radaelli (Team-A Lombardia) è seconda ma prima junior con 47.16, terza l'altra junior Paola Castaldi (CUS Pro Patria Milano) con 45.23. Nel salto in alto Rebecca Pecora (Atl. Meneghina) è terza con 1.65.

danielle madam

DAVI.VIGA.

SEGUICI SU: Instagram @atletica_milano | Facebook www.facebook.com/fidalmilano | Twitter @fidalmilano 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 86 visitatori e nessun utente online