Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Stampa
Visite: 760

contotto e casiraghi

Il prossimo fine settimana sarà dedicato ai Campionati Italiani Assoluti di Padova, poi, con il mese di settembre, prenderà il via anche il nostro calendario provinciale.

In attesa delle gare milanesi dedicate alle categorie giovanili, Cadetti e Cadette non sono però stati fermi. Qualcuno si è mosso per la Lombardia e anche al di fuori, alla ricerca delle prime competizioni per riprendere contatto con la pista, mancata per troppo tempo. Così tra luglio e agosto, i giovani atleti si sono mossi tra Pavia, Vigevano, Chiuro, Concesio, Chiari, ma anche Biella, Genova, Sanremo e Sestri Levante, addirittura fino a Monaco e a Nizza, in Francia. Com'è andata?

Cadetti.

La distanza più frequentata è stata, ovviamente, quella degli 80 metri. Al momento il più veloce è stato Daniele Manzoni (GSA Brugherio), che ha corso in 9.52 a Chiuro (7 agosto), mentre a luglio Tommaso Giudici (Atletica Bresso) si è espresso a 9.96 a Vigevano. Nei 300 i migliori al momento sono Emanuele Montani (SAO Cornaredo) con 38.36 (a Concesio il 22 luglio), e Nicolò Gilardi (ALA Abbiategrasso) con 39.78 (a Vigevano l'1 luglio). La distanza non è quella ufficiale, ma davanti all'11.33 segnato da Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano) nei 100 metri c'è solo da levarsi il cappello. Il tempo sarebbe addirittura valido come minimo di partecipazione (11.37) ai Campionati Italiani Allievi. Lo strepitoso crono è stato segnato in Francia, sulla pista di Monaco, il 22 luglio. 

Qualche uscita anche sulle distanze più lunghe. Nei 1000 metri Alberto Carnieletto (Atl. Bienate Magnago) ha segnato 2:57.26 a Chiuro, mentre Emanuele Montani (SAO Cornaredo) ha chiuso in 3:00.00 a Pavia. Nei 2000 metri, bene Mattia Uboldi (Pol. Novate) ha realizzato 6:13.44 a Vigevano (31 luglio), mentre l'8 agosto a Chiari, Giorgio Lorusso (Athl. Villasanta) e Ivan Polci hanno segnato rispettivamente 6:22.73 e 7:06.51.

L'atleta più attivo però è stato Tommaso Franzè (PAR Canegrate), il campionale regionale 2019 di salto con l'asta. Proprio nella sua specialità il milanese ha già migliorato il primato outdoor con 3.80, saltato a Chiari l'8 agosto (indoor ha invece 3.85). La misura vale già come minimo per i Campionati Italiani Cadetti. La vocazione multilaterale del suo team l'ha però portato a gareggiare in varie altre specialità. A Nizza, tra il 15 e il 16 luglio, per lui i 100 metri in 12.42, l'alto con 1.65, il lungo con 6.09 e il giavellotto con 37.85. Per lui anche i 100 hs in 15.36 a Chiari.

Sempre per il salto in lungo, molto bene Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano), che sabato 22 agosto a Biella ha segnato 6.21, un centimetro oltre il minimo per i Campionati Italiani (dove l'anno scorso fu sesto con 6.45). Fabio Pasquariello (GSA Brugherio) ha invece saltato 5.28 a Chiuro il 7 agosto.

Cadette.

Anche qui gli 80 metri sono la distanza più frequentata (4 prestazioni). Le più veloci al momento sono state Silvia Fontanella (GSA Brugherio) con 11.12 e Gaia Locatelli (Atleticrals2) con 11.21, corsi a Chiuro e Concesio. Due uscite sui 1000 metri per Sofia Sidenius (Atleticrals2), che ha corso in 3:14.12 a Pavia (10 luglio) e in 3:20.10 a Biella (22 agosto). Già vicina al minimo negli 80 hs Sofia Ecca (Athl. Villasanta), che ha corso in 12.54 (-1.7) a Chiari (8 agosto).

Sono già in forma e con il minimo per i Campionati Italiani in tasca le lanciatrici dell'Atletica Concorezzo (nella foto sopra). Emma Contotto ha lanciato il giavellotto a 36.72, mentre Melissa Casiraghi ha spedito il martello a 41.49, entrambe sulla pedana di Chiari.

Bene nel salto in alto Maddalena Scansetti (PBM Bovisio), che a fine luglio è salita fino a 1.55 (l'anno scorso fu 7° agli Italiani), mentre Gaia Marsegaglia (Atl. Concorezzo) e Serena Motta (Athl. Villasanta) hanno realizzato 1.46 e 1.43 sulla pedana di Chiari (8 agosto). Nel salto in lungo Martina Brambilla (GSA Brugherio) è atterrata a 4.95 a Chiuro (7 agosto).

Particolarmente attiva in pista Lucrezia Barucci (Atletica Meneghina). Per lei 80 hs in 13.86 a Chiuro (7 agosto), mentre in Liguria ha segnato 4.59 nel lungo (Sestri Levante), 30.72 nel giavellotto (Sanremo) e 25.44 nel disco (Genova).

Per la categoria Ragazze, da segnalare l'ottimo 300 metri corso da Alice Minelli (Atleticrals2) sabato scorso a Biella. Per lei vittoria in 43.68 su una distanza insolita per la categoria.

DAVI.VIGA.

SEGUICI SU: Instagram @atletica_milano | Facebook www.facebook.com/fidalmilano | Twitter @fidalmilano