Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

1arena 2XXVAPRILE

Sergio tammaroLa bella notizia è arrivata leggendo questa mattina la Gazzetta dello Sport a firma di un monumento dell'atletica milanese, coach Giorgio Rondelli. Penna migliore non poteva esserci per parlare di un altro pilastro dell'atletica meneghina, ovvero l'Atletica Riccardi. Ieri, mercoledì 1 luglio, la società che ha sede all'Arena di Milano ha scelto Sergio Tammaro (nella foto a destra) come suo nuovo presidente. Staffetta inevitabile forse, quella tra il figlio del presidentissimo scomparso la scorsa domenica di Pasqua (6 aprile), ma che garantisce una linea di continuità nel solco dell'eccellenza segnata dal padre Renato.

Nell'articolo della rosea si legge che "... anche se non è un sognatore come papà Renato, Sergio Tammaro ha già un primo obiettivo: far rivivere la Pasqua dell'Atleta, il meeting primaverile inventato dal padre che è stato per decenni il trampolino di lancio per molti atleti. Tammaro chiederà aiuto alle altre società milanesi, dalla Bracco dell'amico Franco Angelotti alla storica rivale del Cus Pro Patria guidata da Sandro Castelli. Intanto gli hanno offerto già piena collaborazione sia la Fidal nazionale che Fidal regionale e provinciale. «Vorrei che una rinata Pasqua dell'atleta — ha detto Tammaro — oltre che un doveroso omaggio a mio padre, fosse anche un'occasione per rilanciare il movimento lombardo che è sempre più in sofferenza. Spero che chi è in grado di darci una mano concreta sul piano economico si faccia avanti». Per la data si parla di fine maggio-inizi di giugno 2016".

E allora che Pasqua sia, sempre all'insegna della famiglia Tammaro. Buon lavoro presidente.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY