Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

brindisiL'atletica milanese esce da un intenso week end di gare con ben due vittorie ai Campionati Regionali di Società, e ci voleva proprio! Alla Scuola Sportiva Atletica Punto It e alla Polisportiva Bienate Magnago Atletica l'onore di interrompere un dominio bergamasco che da tanti anni dettava legge in Lombardia. Doppio trionfo in una doppia finale inusuale poiché solo domenica 22 settembre si è chiuso il CDS Ragazzi/e, sospeso il 9 giugno scorso a causa di un nubifragio che inondò la pista di Mariano Comense. E lì si è tornati, nella mattinata di domenica, per portare a termine le gare di alto m, lungo f, vortex f, marcia m/f e 4x100 m/f, mentre a Saronno, sabato 21 e domenica 22, andava in scena la due giorni riservata ai Cadetti/e. Dicevamo trionfo al maschile di due realtà milanesi tra le più attive e vincenti: Atletica Punto It che ogni anno piazza sempre il poker di squadre nei due CDS giovanili, e Bienate Magnago che da quest'inverno sta vincendo a piene mani, dal Cross per Tutti alla staffetta 3x800 campione regionale.

Un sorriso pacifico è quello che lascia uscire le parole di un soddisfatissimo Giuliano Crotti, presidente della Scuola Sportiva Atletica Punto It: «Eravamo tranquilli prima della finale, sapevamo di avere una squadra forte: dopo la fase provinciale avevamo mille punti di vantaggio». Nulla però si può dare per scontato in atletica e quindi la finale è stata preparata con grande attenzione e impegno «Il 20 agosto siamo andati in raduno in montagna e durante le vacanze abbiamo dati ai ragazzi un programma d'allenamento, avvisando i genitori». Il lavoro di squadra si fa anche in allenamento, non solo alla finale. E tutti hanno risposto nel migliore dei modi: troppo ghiotta l'occasione per lasciarsela sfuggire. «Ci tenevamo molto a questa vittoria - continua Crotti - Anni fa siamo arrivati secondi: questa è stata la prima volta». prima volta "di prepotenza" come recitava uno degli srtiscioni già preparati in barba alla scaramanzia: i 30 punti finali di vantaggio sono un piccolo record difficilmente superabile. Clima da estasi di gruppo quella dei Cadetti della Punto It: «Eravamo tutti gasati, tutti pitturati, sembravamo una tribù di sioux» racconta divertito il presidente. A smorzare un po' il sorriso è però il secondo posto ottenuto dalla squadra Ragazze, vincitrici mancate per un nulla per un infortunio accaduto a un'atleta in fase di riscaldamento. A completare il tutto c'è il 4° posto dei Ragazzi e l'8° delle Cadette. Una superpotenza che trova la sua forza di fuoco in un bacino sterminato di giovani atleti: 350 sulla pista di Cesano Boscone, 80 a Rho e un altro centinaio a Parabiago, seguiti da una ventina di tecnici. Bastano questi numeri per spiegare da dove arrivino i risultati dell'Atletica Punto It.

«Questo è il successo della non specializzazione»: parole e musica di Fiorella Colombo, responsabile tecnico della Polisportiva Bienate Magnago Atletica. Dopo tre mesi di attesa finalmente il dt può lasciarsi andare e godere i buoni frutti del tanto lavoro svolto negli ultimi due-tre anni. «Sì era una vittoria preventivata - ha detto - Abbiamo tanti buoni ragazzi in crescita, molti erano già stati campioni provinciali tra gli Esordienti (e non condivido la scelta di aver tolto i campionati provinciali per loro), quest'anno avevano già vinto i campionati regionali con la staffetta 3x800». Insomma, un bel gruppo di talenti su cui costruire una squadra vincente. Ma come? «La mossa vincente è stata far girare gli atleti - spiega Fiorella - Per noi è importante fare tutto a quest'età, siamo contro la specializzazione. Nei nostri tre allenamenti settimanali uno è dedicato alla corsa, negli altri si salta, si lancia, si fa ostacoli. La nostra forza è nel gruppo e nell'entusiasmo che c'è nel fare tutte le specialità». I fatti lo dimostrano. Domenica nei Provinciali di triathlon Marcello Gallimberti, Giulio Palummieri e Pietro Garzonio hanno cannibalizzato il podio, tutti atleti capaci di spaziare senza problemi tra corsa veloce, lunga, ostacoli, salti e lanci. «E ora si sono già messi in testa di vincere l'anno prossimo i CDS di pentathlon da cadetti» ci confida il dt. Meglio così: finché ci sono obiettivi nuovi, l'atetica non finisce mai.

Per i risultati completi dei CDS, qui le classifiche Cadetti/e e qui le classifiche Ragazzi/e

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 93 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

October 2020
Mo Tu We Th Fr Sa Su
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1