Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

scapini-vespaPopolo della tv, aguzzate la vista, c'è Mario Scapini sullo schermo. Da qualche giorno sta girando uno spot televisivo nel quale compare anche l'ottocentista della Pro Sesto Atletica, uno degli atleti più amati del panorama nazionale per il suo immenso talento (già campione europeo juniores e nazionale assoluto) e per la sua vittoria contro un brutto male che gli ha fatto saltare le Olimpiadi di Londra ma non la voglia di correre e di vincere. Tornato pienamento a fare atletica, il milanese si è anche tolto la soddisfazione di diventare testimonial, indirettamente, di un prodotto simbolo dell'Italia coma la Vespa.

Come è successo tutto ciò lo racconta Mario, in procinto di scendere in pista domani al meeting di Savona. «Dei miei amici con la passione per la fotografia e le riprese hanno partecipato al concorso "Do you Vespa", dove bisognava realizzare uno spot per la Vespa ma senza la Vespa, che infatti si vede solo alla fine. Il loro video è arrivato terzo e negli accordi del concorso c'era che i primi tre spot sarebbero andati in onda sulle reti Sky». Nel video ovviamente Mario fa la cosa che gli viene meglio, correre. «Il senso dello spot dei miei amici è che la Vespa unisce un po' tutte le generazioni, è il filo conduttore della vita di tutti gli italiani» spiega Mario, le cui immagini di corsa (sopra un fotogramma del video) passano quando la "Vespa", la voce fuori campo, parla di quel che ha in comune con gli sportivi: "forza, controllo, agilità".

L'occhio degli appassionati di atletica riconosce subito la location della corsa di Mario Scapini. «Le riprese sono state fatte al Campo XXV Aprile un paio di settimane fa. Fortunatamente in questo periodo faccio un solo allenamento al giorno per cui ero abbastanza libero e ci siamo dati appuntamento dall'oggi al domani. Poi il XXV Aprile si presta bene per queste riprese: c'è il grattacielo dietro, la pista blu, la Montagnetta. E poi gli attori fanno la differenza» scherza in chiusura Mario, che riconosce come comunque la pista milanese di via Cimabue abbia un fascino e una magia tutta particolare. Sarà per gli innumerovoli campioni che lì si sono allenati e continuano ad allenarsi.

Qui sotto il link per vedere lo spot in cui compare Mario Scapini

http://youtu.be/3iOeUdDcIg0

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 96 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

December 2020
Mo Tu We Th Fr Sa Su
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3