Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

cristina-roscallaDomenica 21 settembre a Udine, in occasione della XV Maratonina di Udine, si terrà anche l'incontro Italia - Francia di corsa su strada, riservato alle categorie Juniores e Promesse. Sulla distanza dei 10 km per gli under 20 e della mezza maratona per gli under 23 ci sarà anche un gradito esordio in nazionale per l'atletica milanese. La debuttante in azzurro sarà Maria Cristina Roscalla, che si prepara a festeggiare la maggiore età (compleanno venerdì 19 settembre) nel modo migliore per un atleta: indossando per la prima volta la maglia della nazionale. L'atleta pavese corre da questa stagione per la gloriosa maglia del Cus Pro Patria Milano, allenata, neanche a dirlo, da Giorgio Rondelli sulla pista del campo XXV Aprile di Milano. «Mi alleno a Milano 2-3 volte a settimana, quando devo lavorare in pista - ci tiene a precisare Cristina - Il resto del lavoro la faccio a casa, a Pavia». La convocazione in nazionale è arrivata dopo il lusinghiero 2° posto ottenuto al Campionato Italiano di Corsa su strada di Isernia del 2 agosto (vinto da Linda Benigni). 

Per la studentessa del Liceo Classico "Ugo Foscolo" di Pavia (forse futuro avvocato) è tanta la gioia e la soddisfazione per una maglia azzurra che ha significato mesi di intenso allenamento dopo una stagione molto positiva. Chiuso l'anno 2013 con il bronzo ai Campionati Italiani Allieve nei 3000, Cristina ha iniziato il 2014 con il trasferimento al Cus Pro Patria Milano che ha significato la vittoria nel Campionato Italiano di Cross a staffetta, e poi un lusinghiero 6° posto ai Campionati Italiani Juniores nei 5000 con tanto di pb (17:37.68). E' proprio a Giugno, all'indomani dei Campionati Italiani, che viene a sapere che la gara di Isernia sarà una sorta di trial per la selezione dell'incontro con la Francia. Così l'idea di una maglia azzurra inizia a farsi largo nella sua testa. «Ci speravo, sì, ma ho continuato ad allenarmi serenamente, non è cambiato nulla - spiega Cristina - Non ho fatto lavori specifici e tutto è rimasto uguale. Solo ho iniziato ad allenarmi tutti i giorni e quando sono andata in ritiro in altura due settimane a Saint Moritz con Elisa Cova, lì ho fatto anche qualche bigiornaliero».

Cristina Roscalla si prepara così, dopo tanti km di allenamento, a indossare la sua prima maglia azzurra in una gara su strada, fatto emblematico che rappresenta pienamente la sua dimensione atletica. «Le mie sono caratteristiche da corridore di lunghe distanze. La prossima stagione correrò ancora 5000 e 10000 metri, ma mi trovo meglio su strada». Brava Cristina: a Udine potrai saggiare il tuo valore internazionale sull'asfalto, chissà che davvero non possa essere quella la tua strada. 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 124 visitatori e nessun utente online

Calendario Articoli

December 2020
Mo Tu We Th Fr Sa Su
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3