Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

fillippo-tortuFilippo Tortu, il giovane velocista cresciuto sportivamente nell’Atletica Riccardi Milano, riceverà il Premio Fair Play mercoledì 5 novembre 2014 presso la sede sociale dell’Atletica Riccardi all’Arena Civica Gianni Brera. Tortu ha conquistato la finale dei Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino correndo la semifinale dei 200 mt in un clamoroso 21”38, terza migliore prestazione Allievi di sempre in Italia (ma di anni ne ha solo 16). Purtroppo la cavalcata che gli ha permesso di centrare una straordinaria finale a Cinque Cerchi si è conclusa con un tuffo rovinoso sulla linea del traguardo della pista dello Stadio di Nanchino, che gli ha permesso di superare lo zambiano Kasinda Brian ma che gli ha causato una frattura di entrambe le braccia.

Filippo (a destra nella foto Colombo/FIDAL) è stato operato all’Istituto Ortopedico Galeazzi. ha saputo superare con grande forza di carattere tutte le visite e le cure alle quali si è dovuto sottoporre dopo la frattura ad entrambe le braccia.

L’infortunio ha concluso in modo sfortunato una stagione iniziata in modo esaltante con il titolo italiano allievi sui 60 metri indoor ad Ancona in 6”95 e la vittoria nei 200 metri ai Trials Europei di Baku in Azerbaijan in 21”54, che gli ha permesso di qualificarsi per i Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino. Nella stessa manifestazione in terra azera ha sfiorato la qualificazione sui 100 metri dove si è classificato terzo in 10”72 mancando la qualificazione olimpica per appena un centesimo di secondo. Già precedentemente in semifinale aveva corso in 10”79 realizzando il primo dei due record sociali detenuto da Lorenzo La Naia e da Stefano Auletta con 10”81

Poche settimane dopo la trionfale partecipazione ai Trials Europei Filippo ha conquistato il titolo italiano allievi sui 200 metri in 21”42. Nel 2013 aveva invece vinto il Campionato Italiano Cadetti sugli 80 metri in 9”09, primato personale e record sociale della Riccardi.

Filippo, brianzolo di Carate Brianza, ha mosso i primi passi su una pista di atletica a Besana Brianza quando era in prima elementare. Entrato alla Riccardi in seconda media, Filippo è uno dei tanti talenti dello sprint lanciati dalla manifestazione promozionale del Ragazzo più Veloce di Milano promossa e organizzata dall’Atletica Riccardi. In questa manifestazione studentesca promozionale ha vinto due volte in prima e in seconda media e si è classificato secondo in terza media

Filippo Tortu ha continuato la tradizione di famiglia seguendo le orme del padre Salvino, primatista italiano Master sui 60,sui 100 e su 200 metri e 15 volte Campione Italiano Master e campione del Mondo Master a Riccione 2007, e del fratello maggiore Giacomo, azzurro ai Campionati Europei Juniores di Tallin 2011, ai Mondiali Juniores di Barcellona2012 e agli Europei Under 23 di Tampere 2013 e campione italiano assoluto con la staffetta 4x100 nel 2011 e 2013. 

ha collaborato Diego Sampaolo

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY