Stampa
Visite: 2805

giulia riva 4x100pechinoCi sarà di nuovo azzurro con sfumature ambrosiane a illuminare, giovedì 3 settembre, la magica pista di Zurigo, dove è in programma il Weltklasse, leggi anche il meeting più importante del mondo, probabilmente. L'azzurro sarà quello della 4x100 femminile, impegnata contro Giamaica, Stati Uniti, Germania, Trinidad, Svizzera, Canada e Norvegia.

Come già successo ai Mondiali di Pechino, anche stavolta a partire dai blocchi ci sarà Giulia Riva (NA Fanfulla Lodigiana), la velocista brianzola che si è ormai conquistata la fiducia dei tecnici nazionali. Il fatto non stupisce. Insieme alle compagne Irena Siragusa, Anna Bongiorni e Gloria Hooper (a destra nella foto Colombo/Fidal) le quattro sono sono reduci dall'ottima prestazione cinese, quel 43.22 realizzato in batteria che fa del giovane quartetto italiano il secondo più veloce di sempre. Chiaro che, fuso orario permettendo, a Zurigo si voglia puntare a confermare quella prestazione se non addirittura a migliorarla. A dare una mano nell'impresa ci sarà anche Marco La Rosa (nella foto sotto) allenatore di Giulia e per questa volta accompagnatore ufficiale della staffetta italiana. Insomma, un altro milanese in nazionale.

«Onorato di essere il coach che accompagna le ragazze della 4x100mt Azzurra. Giulia, Gloria, Anna e Irene: Queste ragazze hanno una grande opportunità per compiere un passo vero verso le prossime Olimpiadi di Rio 2016. E forse anche qualcosa di più». Così coach La Rosa ha annunciato su Facebook la sua trasferta svizzera (con lui anche il fido Alessio Conti). «Questa è l'occasione per qualificarsi per le Olimpiadi di Rio con un anno di anticipo. Essere già a posto sarebbe una gran cosa, vuol dire non tirare il collo in altre gare per cercare il tempo, preparerebbero bene gli Europei e poi le Olimpiadi» ci ha detto un entusiasta La Rosa «Le frazioni saranno quelle di Pechino, io non ho molto da fare: devo andare a Zurigo per caricarle per bene». Chissà che l'entusiasmo e il carisma del coach milanese non coinvolga anche le altre staffettiste così quanto ha coinvolto Giulia Riva nei due anni di allenamenti insieme. Significherebbe risultati di grandissimo livello.

In attesa del primo sub 43 di una staffetta azzurra non resta che aspettare le gare di domani sera: la prova della staffetta è in programma alle ore 21.55. Prima invece, alle 19.03, Giulia Riva (insieme a Hooper e Bongiorni) avranno la possibilità di scaldare per bene le gambe correndo nella serie b dei 100 metri.

marco larosa

DAVI.VIGA.