cadette siepi sidenius

Doppio appuntamento per la categoria Cadetti/e nella giornata di domenica 23 maggio. Insieme alle gare di Cesano Maderno, già raccontate, si è corso anche sulla pista dell'Arena di Milano. Meeting organizzato dall'Atletica Riccardi Milano, aperto anche alle categorie assolute.

Per il programma della velocità, ecco l'insolita distanza dei 150 metri. Molto veloce nelle cadette Lavinia D'Angelo (NA Astro), figlia d'arte (papà Michele, 4 volte campione italiano u23 nei 400), unica sotto i 20 secondi con 19.34. Sul podio Sophie Lanzoni (Pol. Circolo Giovanile Bresso) 20.01 e Lucidalba Zito (Atleticrals2) 20.14. Al maschile, vittoria di Luciano Bonacina (Riccardi Academy) con 18.09, davanti ad Andrea Smaniotto (Geas Atletica) 18.21 e Gihan Sandeepa Warnakulasuriya Tissera (CUS Pro Patria Milano) 18.64.

Doppio impegno sugli ostacoli, con gli 80 e i 300. Sempre più lanciata Elisa Valensin (CUS Pro Patria Milano, nella foto di Mario Grassi), che dopo il 10.20 sugli 80 piani del giorno prima, si migliora sugli 80 hs con 12.14 (-1.0), ormai al limite dei 12 secondi. Al primo anno di categoria. Dietro vanno forte anche Alice Brambati (Atl. Gessate) 13.09 e Cecilia Aletti (Atletica Monza) 13.10. Nei 100 hs va sotto i 15" Simone Nicora (Atletica Punto It) con 14.88, superando Filippo Schiavetti (Atletica Monza) 15.05 e Davide Giardina (Athl. Villasanta) 15.18.

Cadette scatenate anche nei 300 hs, dove arriva la miglior prestazione tecnica della giornata. Ancora una figlia d'arte protagonista, Erika Saraceni (papà Enrico azzurro dei 400, mamma Rosa Anibaldi). La milanese, alla seconda uscita sulla distanza, stampa 45.95, terzo tempo italiano della stagione. Dietro, Elisa Scurati (Riccardi Academy) 49.35 e Anais Sogliani (Atletica Riccardi) 50.20. Al maschile la vittoria è del mezzofondista veloce Alessandro Clima (Atletica Gessate) con 43.48, davanti a Federico Sironi 47.01 e Filippo Bianchini 48.43, entrambi Atletica Monza.

Anche nei 1000 metri è la prova femminile quella più performante. Vittoria per Alice Minelli (Atleticrals2) che corre il suo stagionale con 3:03.25. Ritorno alle gare per Sarah Zaghloul (DK Runners), che ritrova la pista con un incoraggiante 3:08.78. Bene terza Marta Scerra (PBM Bovisio) con 3:09.06. Tra i cadetti il primo posto è per Niccolò Preziuso Noyer (CUS Pro Patria Milano) che batte la concorrenza con 2:50.22. Dietro, spazio per la coppia dell'Atletica Riccardi con Edoardo Piazzolla 2:51.19 e Pietro Rossi 2:52.19.

Buon salto triplo con Livia Raia (PBM Bovisio) a 10.17, davanti alle atlete di casa Emma Bianco 9.45 e Angelica Bernasconi 8.37. Primi approcci nel salto con l'asta. Francesco Sirabella (Atletica Meneghina) 2.20, Benedetta Luoni (Atletica Meneghina) 2.00, Martina Casiraghi (Fanfulla Lodigiana) 1.80.

Gare Assoluti (dal sito www.fidal-lombardia.it)

Un 400 metri donne di altissimo profilo nella riunione di interesse nazionale organizzata dall’Atletica Riccardi Milano 1946 all’Arena di Milano. È un duello tutto in casa CUS Pro Patria Milano a regalare due crono da oltre 1000 punti tabellari: Alexandra Troiani distrugge il primato personale portandolo da 53.99 a 53.26, a soli due decimi dal “record di famiglia” detenuto dalla gemella Virginia. Non solo: Ilaria Burattin sbriciola anch’ella il proprio limite da 54.16 a 53.65. Dietro il binomio biancoblu Alessia Brunetti (Bracco) lima un decimo portandosi a 54.86, Beatrice Zeli (Pro Sesto) porta lo stagionale a 55.66 e Lavinia Scarduelli (Bracco) si migliora di quasi 2” con 55.87 con la compagna di club Francesca Aquilino a 56.00. In campo maschile ancora CUS Pro Patria Milano con Mattia Casarico vincitore in 47.57: lo junior Andrea Lardini (Atl. Riccardi Milano 1946) è secondo in 48.96 su Mattia Cella (Pro Sesto, 49.01) e Amedeo Perazzo (Atl. Riccardi Milano 1946, 49.25).   

Sui 200 metri solo un refolo di vento di troppo (è una domenica in generale benevola all’Arena sul piano anemometrico) impedisce al 20.88 (+2.1) del primatista italiana della 4x100 Davide Manenti (CS Aeronautica) di prendere validità statistica: basta e avanza comunque per vincere una grande gara davanti ad altre due ottime volate, sempre ventose, dell’allievo Niccolò Salaris (GS Bernatese) a 21.66, dello junior Samuele Rignanese (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter)  a 22.06 e dell’altro under 18 Mattia Arnaboldi (Atl. Riccardi Milano 1946) a 22.14. Noemi Cavalleri (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) si conferma a proprio agio all’Arena: 24.23 (+1.0) per imporsi sul PB di Denise Rega (Team A Lombardia), scesa a 24.54 e autrice di una gran curva, e su un altro personale firmato da Arianna De Masi (Atl. Meneghina) a 24.81. Grandinano i PB pure alle loro spalle: segnaliamo il 25.16 della junior Lucrezia Lombardo (CUS Pro Patria Milano), sempre nella prima serie.

Ludovica Galuppi (Bracco) si conferma nei 100: con 11.75 (+1.0) la campionessa italiana Allieve di 60 e 200m indoor pareggia il PB al quarto posto nelle graduatorie italiane Under 18 all time. Molto vicine ai propri limiti pure Arianna De Masi (Atl. Meneghina) a 11.82 e Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) mentre Alessandra Iezzi (Bracco), junior, sfonda il muro dei 12” con 11.97 per precedere il 12.07 di Gaia Pedreschi (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e il 12.09 di Eleonora Alberti (NA Varese). Altro progresso di Daniele Vozza (Atl. Riccardi Milano 1946) nei 100 uomini: dall’11.03 di cinque settimane prima scende fino al 10.66 (+0.9) odierno: dietro di lui si accomodano il 10.71 di Matteo Brivio (Sprint Academy), il PB a 10.75 dello junior Alessandro Malvezzi (Atl. Riccardi Milano 1946) e il 10.81 di Mattia Arnaboldi (Atl. Riccardi Milano 1946) mentre solo il vento a +2.4 invalida sul piano statistico il ritorno sotto gli 11 secondi (10.83) di Davide Rossi (GS Bernatese). Nel lungo arriva il gran balzo a 7.25 (-0.2) di Niccolò Contotto (Team A Lombardia) nell'ultimo turno a far decollare la competizione: in campo femminile Virginia Passerini (NA Fanfulla), più conosciuta come altista, atterra sul PB a 5.70 nonostante il vento a -1.5

In una giornata consacrata alle gare in corsia (nei 400 ostacoli da segnalare il progresso a 1:02.23 della junior Beatrice Rinaldi/Bracco e il 54.98 di Luca Aliprandi/Vis Nova Giussano) missione compiuta per Luca Alfieri (PBM Bovisio Masciago) nella serie maschile con minimi dei 10.000 metri: con 29:50.27, crono che il brianzolo si prende dando un’accelerazione decisiva al ritmo attorno al settino chilometro, è secondo alle spalle di René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano, 29:48.94) e conquista, al pari di Luca Ursano (Cosenza K42, 29:52.02) lo standard europeo Under 23. Avvincente 1500 donne vinto da Giorgia Valetti (Pro Sesto) con 4:46.96 sulle teenager della Bracco Camilla Galimberti (4:49.10) ed Eleonora Gennaro (4:50.28). Capitolo staffette molto stuzzicante: nella 4x100 tra gli uomini 42.12 degli juniores dell’Atletica Riccardi Milano 1946 (Diego Lettieri, Lorenzo Cagliero, Andrea Bernardi, Alessandro Malvezzi) e 47.16 del Team A Lombardia con tre allieve (Martina Brambilla, Veronica Zaina ed Elisa De Santis) e Denise Rega a chiudere; le 4x400 vanno alla Pro Sesto Atletica con il 3:52.94 di Marta De Vecchi, Alice Narciso, Camilla Viganò e Beatrice Zeli e il 3:18.61 di Andrea Rosa Bernardins, Francesco Gargantini, Giovanni Rolfi e Matteo Raimondi.

Album fotografico a cura di Orazio Vezzosi sulla nostra pagina Facebook: LINK

DAVI.VIGA. 

SEGUICI SU: Instagram @atletica_milano | Facebook www.facebook.com/fidalmilano | Twitter @fidalmilano 

 

RUBRICA TELEVISIVA

3Atletika

FOTOGALLERY

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

 

Fidal Comitato Provinciale Milano

Viale Repubblica Cisalpina, 1
Arena Civica “G. Brera
20154 MILANO
Tel. 02.33605803, Fax.02.34535111
Mail cp.milano@fidal.it

P.IVA 01384571004
C.F. 05289680588

Usiamo i cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.